Il trauma psicologico: sintomi e caratteristiche

Il trauma psicologico: sintomi e caratteristiche

Elaborazione del trauma a Cantù

Il termine trauma deriva dal greco e rimanda a ferita, lesione.

In senso medico riguarda una lesione prodotta all'organismo da un'azione improvvisa, rapida e violenta. Il trauma psicologico comporta per l'individuo entrare in contatto con una situazione fortemente emotiva che implica il timore di perdere la vita o di venire fortemente danneggiati. Questa paura può riguardare sia se stessi, che persone care. Di fronte al trauma psicologico l'individuo può reagire in vari modi ma tutte le modalità adottate a livello inconsapevole mirano a mantenere la propria integrità psicofisica.

In un momento successivo all'esposizione alla situazione traumatica, è possibile che si sviluppino sintomi che sono campanelli d'allarme di un malessere importante. Questi sono:

- ricordi intrusivi che si presentano alla mente mentre si stanno svolgendo altre attività;

- difficoltà ad addormentarsi e a svegliarsi riposati;

- sogni ricorrenti che vanno a riprendere situazioni vissute in passato o con un contenuto emotivo forte e angosciante;

- evitamento di situazioni, persone, sentimenti o pensieri in qualche modo legati all'evento traumatico vissuto;

- sentimenti di rabbia, senso di colpa, amnesie, vergogna, distacco, incapacità a provare piacere;

- elevata irritabilità, scatti d'ira, ipervigilanza, reazioni di allarme di fronte situazioni che non motivano questo genere di risposte.

Aver vissuto una situazione traumatica, sia essa limitata o prolungata nel tempo, è qualcosa che segna in maniera profonda la storia di vita dell'individuo ed è necessario trovare tempo e modo di prendersi cura di sé.

Negli studi a Cantù e Milano è possibile prendere appuntamento per iniziare un percorso che consenta un'elaborazione di quanto accaduto.